Ravioli ripieni di prosciutto e ricotta

Ormai bisogna rassegnarsi, il freddo e il maltempo sono arrivati e pare che per un po’ non toglieranno le tende; occorre quindi assolutamente trovare tante belle ricettine invernali, quelle che ti scaldano lo stomaco, ma anche il cuore. Per oggi vi lascio la ricetta di questi ravioli, partoriti dalla mia mente malata e da sempre propensa e infilare il prosciutto cotto ovunque. Di per sè non sono poi particolarmente pesanti, quindi apprezzabili anche senza dover attendere il gelido inverno, ma il sughetto con cui solitamente li accompagno e che vi proporrò nel prossimo post (non è particolarmente originale, anche se vanta il tocco personale del mio papà 😛 ) non è affatto leggero! Però è proprio buono, assicuro 🙂
Insomma, vi lascio ai ravioli ripieni di prosciutto e ricotta e vi auguro una buona serata!

Ingredienti per 4 persone:

PER LA PASTA
400 g di farina
3 uova
Acqua q.b. (di solito ne uso circa mezzo bicchiere, ma dipende dalla consistenza dell’impasto)
Un pizzico di sale

PER IL RIPIENO
150 g di prosciutto cotto
200 g di ricotta
1 uovo
Grana padano grattugiato, noce moscata q.b.

Disporre la farina a fontana sul piano di lavoro e porvi al centro le uova e un pizzico di sale. Cominciare a mischiare a poco a poco gli ingredienti, facendo cadere la farina verso il centro della fontana e mescolandola alle uova con una forchetta. Man mano che l’impasto diventerà più compatto lavorare con le mani e se risulterà troppo asciutto aggiungere un poco d’acqua per renderlo più lavorabile.

Creare una palla con l’impasto ottenuto e coprirla con un panno.

Preparare il ripieno tritando grossolanamente il prosciutto (io ho usato il frullatore, ma attenzione a non ridurre il prosciutto in poltiglia!), quindi riporlo in una ciotola con la ricotta, una manciata di grana padano grattugiato e un pizzico di noce moscata.

Mescolare gli ingredienti ed aggiungervi un uovo. Mescolare ancora amalgamando bene gli ingredienti, fino ad ottenere un bel composto abbastanza sodo (potete aggiungere ancora una manciata di grana padano se il ripieno vi sembra troppo morbido).

Scoprire il panetto di pasta, tagliarlo a fette di circa 1,5 cm di spessore e passarle una alla volta nella macchina per la pasta fresca (la nonna papera!), fino alla penultima misura (ossia finchè la pasta non risulterà abbastanza sottile). Sarebbe meglio stendere due fette di pasta alla volta, per evitare che si asciughi troppo una volta resa bella sottile.

Infarinare la ravioliera (che non è indispensabile, si possono anche fare a mano, magari dandogli la forma a mezzaluna) e stendervi la striscia di pasta, riempire i vari buchetti con il composto di prosciutto e ricotta, quindi coprire con l’altra striscia di pasta.

A questo punto, con l’apposito mattarellino o con un mestolo dal manico circolare, lungo e non troppo largo, schiacciare leggermente la pasta tra una fila di ravioli e l’altra, facendo sì che le due strisce di pasta sovrapposte aderiscano fra loro.

“Rovesciare” la ravioliera sul piano di lavoro, con una rotellina dentellata ritagliare le parti di pasta in eccesso (non buttatela!!! Si può lavorarla bene con le mani e passarla un paio di volte nella macchina per la pasta – alla prima misura, quella più larga – per ottenere una nuova fetta di pasta) e sempre con la rotellina dividere i ravioli. Ripetere il procedimento fino ad esaurire la pasta ed il ripieno.

Ed eccoli qui, pronti per essere cotti e mangiati oppure congelati e conservati per i “momenti bui” 😉



2 thoughts on “Ravioli ripieni di prosciutto e ricotta”

    • Eheheh mia mamma è un po’ che preme perchè li faccia più grossi pure io! Ma sono troppo affezionata alla mia raviolera classica 😛
      Comunque siano, grandi o piccoli, hai ragione: buoniiii!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.