Chi sono

Mi chiamo Giada e, avendo un nome di sole 5 lettere, le persone (matte) che mi vogliono bene pensano sia molto meglio allungarlo in Giadina (nonostante io sia tutto, meno che “ina”). Ma mi chiamano anche Già, o addirittura Dina.

Ho 26 anni e sono laureata in lingue straniere, precisamente in polacco e russo. Anche se il mio futuro lavorativo (e non) non è ancora chiarissimo (lo so che ho 26 anni, ma tant’è), il mio passato più vicino ed il mio presente sono pieni dell’amore per la lingua polacca, la Polonia, i polacchi e la loro cultura. Questo si è concretizzato in una carriera universitaria impegnatissima nel tentativo di superare gli esami di lingua e cultura polacca con ottimi voti, nel cercare di partecipare il più spesso possibile ad eventi legati alla Polonia ed ai paesi dell’Est europeo, nonchè in frequenti viaggi in terra polacca e nella collaborazione alla traduzione della mostra “La grande retata”, dedicata al ghetto di Łódź, oltre a quella di “Social Illusion”, mostra dedicata all’artista Paweł Kuczyński. Sono una fanatica, sì.

Inoltre, dal mio recente coinvolgimento nella correzione delle traduzioni di una bravissima ragazza polacca, conosciuta a Cracovia mentre facevo ricerca per la mia tesi, è nata una bella collaborazione, in continua definizione e aggiornamento. Marta ha quindi creato un sito in cui ha deciso di includere (l’ho già detto che è troppo buona?) i miei miseri contributi e che spera faccia conoscere il suo lavoro (siete ancora qui? Andate a visitare italianista.pl!).

L’esperienza lavorativa legata al mio ambito di studi si riduce quindi alla traduzione di due mostre, all’attuale collaborazione con una bravissima traduttrice e ad un tirocinio in ambito scolastico; per il resto tutto ha sempre avuto a che fare con il cibo. Ho lavorato per due stagioni come banconiera in una gelateria e da quando avevo 19 anni, durante l’estate, lavoro saltuariamente come cameriera-tuttofare; si può peraltro notare una predisposizione alla cucina fin dall’adolescenza, quando ho (stupidamente) scelto di iscrivermi all’Istituto Alberghiero invece che al Liceo Linguistico come tutti i professori delle medie mi consigliavano. Sì, ho una testa dura, durissima. Chissà cosa ci vedevo nella figura del cuoco! Forse ero affascinata dal lavoro di mia madre (aiuto cuoca, appunto), ma cosa c’è di affascinante nell’arrivare a casa tutti i giorni stanchi e sudati, doloranti per le tante ore passate in piedi, senza poter trascorrere i giorni di festa con la propria famiglia? Devo capirlo ancora adesso.

Sta di fatto, comunque, che la mia idea di frequentare l’Alberghiero è stata un flop (ero una secchiona, ho passato anni infernali), ma ho avuto la fortuna di incontrare un professore di cucina ancora discretamente appassionato al suo lavoro e che mi ha “aiutata” a coltivare il mio nascente interesse per la pasticceria. Chissà come mai, dopo aver capito che mi piaceva preparar dolci, mi metteva sempre a lavorare in pasticceria. Quindi la cucina ha sempre fatto parte della mia vita, fin da piccola quando guardavo la mamma preparare i pasti, quando la andavo a prendere al ristorante con mio papà, quando studiavo a scuola e infine adesso, con questa smania che mi è presa di comprare libri di ricette, aiutare di più la mia genitrice in cucina e fare io stessa esperimenti culinari. Il risultato? A parte una gran casino in cucina, questo blog. E la pagina Facebook che gli è seguita. Non sarò mai una vera foodblogger, perchè non sono particolarmente originale nelle mie ricette, perchè sul mio blog si possono trovare ricette altrui (debitamente segnalate), perchè non sono una persona molto costante e tra qualche settimana, mese o anno potrei smettere di pubblicare articoli. Però per adesso mi sto divertendo un sacco 😛

5 thoughts on “Chi sono

    • Che bello leggervi di nuovo! Su facebook vi avevo perso di vista :) vengo subito a dare un’occhiata, grazie per i complimenti!

      • Eh, purtroppo Facebook è una parentesi chiusa per noi, non ci siamo trovati bene, per niente! :( Siamo passati su un altro social network, su Google +, forse fra un po’ ci faremo il profilo Instagram, chi lo sa! 😛

        • Vedo i commenti a scoppio ritardato, scusate! Se aprirete un profilo Instagram fatemi sapere, io sono già iscritta e vorrei seguirvi :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*