Risotto alla Piemontese

Risotto alla Piemontese

Quella del risotto alla piemontese, per me, è una ricetta “della domenica”.

Si tratta di un piatto semplice da preparare, per cui servono pochi ingredienti tipici della nostra tradizione culinaria. Tuttavia, essendo pur sempre un risotto, mi fa pensare ai bei pranzi in famiglia che mi mancano così tanto: la pentola al centro della tavola, il profumo che si leva pigro riempiendo le narici dei commensali, facendo venire l’acquolina in bocca.
Lo so, non è elegante portare la pentola o padella a tavola, ma mi fa pensare ai miei genitori, ai nostri pranzi insieme e mi sento subito a casa.

La ricetta, ovviamente, è della mamma, ma sinceramente non ricordo da dove venga (potrei chiederglielo, ma sono pigra 😛 ): forse dal ricettario della nonna? O ha imparato a prepararlo in uno dei ristoranti in cui ha lavorato? In ogni caso, fortunatamente, ho imparato a farlo anche io. 🙂

Ingredienti per 2 persone:

180 g di riso carnaroli
1 cipolla piccola o 1/2 grande
700 ml circa di brodo (di carne o vegetale, a piacere)
Olio evo
Burro
Una manciata di parmigiano grattugiato
Un bicchiere di vino bianco secco

In una pentola capiente far soffriggere la cipolla tritata con un filo di olio evo, quindi aggiungere il riso e tostarlo, mescolando spesso.
Una volta tostato il riso (i chicchi devono essere ben caldi) versare il vino bianco e far sfumare a fuoco vivace.
Versare un mestolo di brodo (è meglio mantenerlo sempre caldo per non rallentare la cottura del riso), mescolare e coprire con un coperchio.Procedere aggiungendo poco a poco il brodo, mescolando e coprendo poi la pentola perché non asciughi troppo in fretta.
Dopo 18-20 minuti, ma dipende dal tipo di riso (è sempre meglio assaggiare per verificare la cottura) lasciar asciugare un po’ il riso, quindi aggiungere il burro e il parmigiano, mescolando per mantecare il risotto. Servire ben caldo, magari con una spolverata di parmigiano e una macinata di pepe nero.



2 thoughts on “Risotto alla Piemontese”

  • È buonissimo! Anche la mia famiglia lo cucina, quindi direi che è tipico della zona. A volte mettiamo anche un po’ di salsiccia a pezzetti piccoli (come una noce), privata del budello.
    Quanto all’eleganza della pentola in tavola, dipende dalla pentola!! Una bella risottiera in rame, o una cocotte di ceramica, è molto elegante!

    • Mmmmh, buona la salsiccia! Anche noi la mettiamo, ma raramente… Eppure ci sta benissimo, dovremmo farlo più spesso!
      La risottiera in rame sarebbe un sogno, credo proprio che prima o poi l’acquisterò (e anche le foto per il blog, ne sono certa, ci guadagnerebbero). 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.