Involtini primavera

L’ultima ricetta che ho provato domenica sera è quella secondo me “peggio riuscita”, non perchè gli involtini primavera avessero un gusto poco piacevole (anzi, erano una bomba!!!), ma per i pasticci che ho combinato prima di trovare la giusta combinazione di ingredienti per preparare la pastella e per la difficoltà che ho avuto nel metterli insieme: infatti, come si può vedere dalle fotografie, i miei involtini non hanno l’aspetto del tipico antipasto cinese, ma quello era l’unico modo in cui sono riuscita a cuocerli senza perdere tutto il ripieno nella padella 🙂 Insomma, difficilini da preparare, ma davvero molto buoni!

Ingredienti per 8 involtini primavera:

300 ml acqua
125 g farina
3 cucchiai di maizena (li ho sostituiti con la farina 00, ma non c’è paragonr, molto meglio la maizena!)
1 pizzico di sale

Per il ripieno:

125 g carne di maiale a pezzetti
1 cucchiaino di salsa di soia chiara (io ho usato quella scura)
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiaino di olio di sesamo (ho usato quello di girasole)
1 cucchiaino d’olio
1 barattolo di germogli di soia da 200 g (90g una volta sgocciolati)
1 peperone sminuzzato
2 cipollotti affettati
1 cucchiaino di maizena (ho usato la farina 00)
2 cucchiaini d’acqua
(Andrebbero aggiunti anche 25 g di germogli di bambù, che purtroppo non ho trovato)

Setacciare la farina e la maizena in una ciotola, aggiungere il sale e l’acqua a filo, mescolando fino ad ottenere una pastella senza grumi. Lasciare riposare la pastella per mezz’ora.

Porre la carne di maiale in una ciotola con la salsa di soia, lo zucchero e l’olio di sesamo, quindi mescolare; coprire e lasciar riposare per 30 minuti.

Scaldare  il cucchiaino d’olio nel wok, unire i germogli di soia (e quelli di bambù), i cipollotti, il peperone e farli saltare per 2/3 minuti.

Unire la carne “marinata” e fare saltare per altri 3 minuti. Sciogliere la maizena nell’acqua e versarla nel wok.

Mescolare e far raffreddare; nel frattempo preparare gli involucri: riscaldare una padella unta d’olio, versarvi un po’ di pastella e fare cuocere da entrambi i lati. Girare l’involucro solo quando la parte a contatto con la padella sarà ben cotta!

Ripetere l’operazione con il resto dell’impasto. Una volta pronti gli involucri porre un cucchiaio di ripieno al centro di ognuno, arrotolare e sigillare bene bagnando con un po’ d’acqua il bordo.

Riscaldare abbondante olio per friggere in una padella, quindi cuocere gli involtini primavera pochi per volta, finchè non saranno dorati e croccanti; toglierli dalla padella, lasciarli asciugare su carta da cucina e servirli subito, ben caldi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.