Pizzette di nonna Rosa

Riemergo dai meandri della festa di Pareto a cui ho partecipato col mio modesto banchetto di dolci: purtroppo c’era poca gente e le vendite sono andate un po’ a rilento, ma il divertimento e i complimenti ricevuti… impagabili! 1dicembre 002copiaMa ecco che finalmente trovo un momento per la nuova ricetta, una sfiziosità adatta ad aperitivi tra amici e ad antipasti golosi: le pizzette di nonna Rosa sono piccole tentazioni a cui è impossibile resistere! La ricetta trova radici nella famiglia di mio zio: moltissimi anni fa, infatti, sua mamma (la mitica nonna Rosa) mise a punto la ricetta di queste pizzette, servite nel ristorante di famiglia come parte di un ricco antipasto caldo. Da allora il “segreto” viene tramandato ai membri della famiglia che amano cucinare, tra cui mia zia e la sottoscritta: adesso io lo svelo a voi, sperando di far cosa gradita! 😉

pizzette 026copiaIngredienti per 5/6 persone:

900 g di patate
300 g circa di farina + un a manciata per stendere l’impasto
1/2 cubetto di lievito di birra
Olio evo q.b.
Sale
Olio di semi d’arachide

Per la salsa:
Un filo d’olio evo
Un pizzico di origano
Un pizzico di sale
5 filetti d’acciuga sotto sale (lavati)
Una manciata di capperi
1 barattolo di pelati
1 spicchio d’aglio
1 manciata di Grana Padano
Stracchino q.b.

Lessare le patate con la buccia in acqua bollente. Quando la forchetta si inserisce facilmente nelle patate, scolarle e sbucciarle (ciò significa bruciarsi la punta delle dita, ma ne varrà la pena, giuro!). Porre un po’ di farina (dei 300 g) sul piano di lavoro e sopra di essa le patate passate al passaverdure: impastare velocemente le patate con la farina, aggiungendola poco a poco, l’olio, il sale e il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida.pizzette 009 pizzette 011 pizzette 012 L’impasto sarà pronto una volta raggiunta una consistenza soda e non appiccicosa. pizzette 013Adesso impolverare il piano di lavoro con la farina aggiuntiva, quindi con l’aiuto del mattarello stendere la pasta allo spessore di circa 6/7 millimetri; con un coppa pasta tondo o un bicchiere ritagliare le pizzette e porle su vassoi infarinati (o su un piano di lavoro), lasciandole lievitare in un luogo asciutto per almeno un’ora. pizzette 014 pizzette 016Impastare nuovamente i rimasugli e ripetere l’operazione fino ad esaurire l’impasto. Preparare la salsa: tritare lo spicchio d’aglio con i capperi e le acciughe; in una ciotola passare al passaverdure i pelati, quindi aggiungere alla salsa il trito d’aglio, acciughe e capperi. pizzette 017Salare, aggiungere l’origano, il filo d’olio e il Grana Padano. pizzette 018 pizzette 019Mescolare bene il tutto. Trascorso il tempo di lievitazione, riempire una padella capiente con l’olio di arachide e, una volta caldo, tuffarvi le pizzette, facendole dorare da entrambe le parti; una volta cotte scolarle e depositarle su un piatto coperto da carta da cucina. pizzette 024Porvi al centro un cucchiaio di salsa, premendo leggermente (sono friabili fuori e morbide dentro!) affinchè non fuoriesca e rimanga ben “incastrata” nelle pizzette. Sulla salsa porre un quadratino di stracchino, quindi servire immediatamente.pizzette 025copia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.