Spaghetti “cinesi” con pollo e verdure

Dopo aver cianciato come conviene ad una signorina ma non ad una food blogger (ahahah!), finalmente vi lascio una ricettina: molto semplice e veloce, serve un po’ da “svuota frigo”, dato che gli ingredienti possono variare a seconda delle vostre disponibilità (ad esempio, al posto del pollo si possono usare maiale oppure gamberetti). Da domani riprenderanno le lezioni universitarie, quindi potrei aver difficoltà ad aggiornare regolarmente il blog; ma visto che ormai scrivere di cucina è come una droga, non credo che il blog corra il rischio di essere abbandonato 😀 Bando alle ciance, ho parlato fin troppo! A voi la ricetta degli spaghetti “cinesi” con pollo e verdure :)

Ingredienti per 2 persone (che mangiano molto :P):

160 g spaghetti cinesi (o normali spaghetti)
1 zucchina
1 carota
1 barattolino di germogli di soia (90 g sgocciolati)
1 fettina di petto di pollo (da sostituire a piacere con maiale, gamberi, vitello ecc…)
Salsa di soia q.b.
(Un uovo e un po’ di parmigiano per fare una frittatina da tagliare a listarelle; io non avevo uova in casa la sera in cui ho preparato gli spaghetti, perciò non l’ho messa)

Tagliare il petto di pollo a tocchetti piuttosto piccoli e porre a marinare in salsa di soia per circa mezz’ora. (La carne deve rimanere coperta dalla salsa.)

Nel frattempo pulire e tagliare a julienne zucchina e carota, quindi mettere le verdure e i germogli di soia nella wok (o in una padella antiaderente molto capiente) con un filo d’olio. Far saltare per circa 5 minuti.

Aggiungere il pollo e il liquido di marinatura e far cuocere a fuoco medio finchè il pollo non sarà ben rosolato; se necessario aggiungere poca salsa di soia.

Nel frattempo cuocere gli spaghetti in acqua bollente non troppo salata, scolarli al dente e versarli nella wok.

Aggiungere salsa di soia a piacere (io, in tutto, ne ho usato una bottiglietta intera!) e saltare per qualche minuto.

Quando tutti gli ingredienti si saranno ben mescolati impiattare gli spaghetti e servire caldi. Buon appetito e alla prossima ricetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*