Lemon Bars

Lemon Bars

Sono giorni senza dubbio difficili per l’Italia e, poco a poco, per il mondo intero. E vivere questa situazione terribile lontano da casa è un vero incubo: da un mese, ormai, la prima cosa che faccio al mattino è controllare le notizie relative al Coronavirus in Italia, quanti sono i contagiati, i deceduti, fin dove si è spinto. Mai come in questo momento ho apprezzato i social network, whatsapp, messenger, che mi permettono di rimanere in contatto con la mia famiglia. Non è la stessa cosa, lo so, e vorrei essere con loro, ma non potendo questa è l’unica soluzione possibile per rimanere uniti.

Da pochissimi giorni anche in Polonia la vita si è fermata, come in una fotografia, con strade semi-vuote, scuole chiuse e, spero, un po’ di consapevolezza in più. Questo significa che anche noi rimaniamo a casa e… cuciniamo, ovviamente.
Reperire gli ingredienti necessari non è facile, potete immaginare lo stato dei supermercati, ma è comunque possibile sperimentare.

Fortunatamente per questi lemon bars non sono necessari tanti ingredienti! Li ho dovuti preparare due volte per riuscire ad assaggiarli, perché al primo tentativo… la parte liquida è uscita dalla teglia! 🙁 Sono stata così furba da usare una teglia a cerniera in silicone e senza carta forno, perciò vi lascio solo immaginare in quali condizioni post apocalittiche si sia trovata la mia povera cucina.

Comunque, al secondo tentativo, ecco venir fuori dal forno dei quadrotti profumatissimi e dal sapore deciso, con una consistenza assolutamente fantastica: croccantini sotto e morbidi e cremosi sopra. Sono perfetti per ogni momento della giornata e davvero irresistibili, provare per credere!

La ricetta è tratta dal blog Pretty Simple Sweet.

Ingredienti per una tortiera da 23×33 cm:

Per lo shortbread:
280 g di farina
80 g di zucchero a velo
227 g di burro a cubetti
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la crema:
450 g di zucchero
6 uova
240 ml di succo di limone (circa 4 limoni)
47 g di farina
Zucchero a velo

Riscaldare il forno a 160° e preparare la tortiera coprendola con carta da forno o imburrandola.
Per lo shortbread: In un mixer (o a mano) impastare rapidamente farina, burro, zucchero a velo e estratto di vaniglia fino ad amalgamarli in un impasto piuttosto “bricioloso”. Porre l’impasto nella teglia e schiacciarlo fino a coprirne la superficie, provando a lasciare una parte di impasto poco più alta ai bordi. Infornare per 18-20 minuti, finchè i bordi non saranno leggermente dorati (non fate come me 😛 ). Sfornare e lasciare intiepidire. Per la crema: mentre lo shortbread è in forno, amalgamare con l’aiuto di una frusta lo zucchero con le uova, quindi aggiungere il succo di limone e la farina setacciata. Porre la crema nella tortiera, sullo shortbread ancora caldo. Infornare nuovamente per 22-25 minuti, finchè la crema si sarà rassodata. Sfornare e lasciar raffreddare a temperatura ambiente, quindi mettere in frigorifero almeno 2 ore prima di servire.
A questo punto togliere il dolce dalla tortiera, tagliarlo a quadrotti e cospargerlo con zucchero a velo a piacere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.